Verso la finale oro – Lanci

SULLE SPALLE DEI GIGANTI

Il settore lanci dell’Athletic club 96 alla vigilia della finale ORO si presenta forte e completo, con cinque validissimi specialisti di ruolo. Quattro sono le specialità dei lanci e cinque saranno i lanciatori della squadra bolzanina. Nel tiro del giavellotto avremo una doppietta, con la bella accoppiata dei lanciatori sudtirolesi Hubert Goeller ed Andreas Zagler. D’altra parte il settore lanci della squadra bolzanina vive un momento d’oro anche a livello giovanile e locale, da quando Paolo Valt è diventato il responsabile del settore e polo d’attrazione per ragazzi e ragazze che si vogliono dedicare ai lanci, specialità bellissime ma molto tecniche.

GETTO DEL PESO:  in pedana a difendere i colori del club bolzanino ci sarà il mitico Marco Dodoni, per i suoi tanti amici DODO, classe 1972 (!), alto 1m97 per 130 kg, 23 volte azzurro con un personale di 19m04 e capace di uno stagionale di oltre 17metri (17m08) che lo porrà ancora una volta tra i migliori. L’anno scorso alla finale di Jesolo è arrivato terzo portando sei preziosi punti. Quest’anno punta a riconfermarsi sul podio.

LANCIO DEL DISCO: da alcune stagioni Daniel Compagno, 26 anni statuario lanciatore padovano, è un assoluto punto di forza della squadra. L’anno scorso si è classificato secondo alla finale oro. Costantemente tra i migliori dieci discoboli italiani vanta un personale di 56m77 e quest’anno ha lanciato il disco a 54m19.

LANCIO DEL MARTELLO: il 2016 è stato un’anno fantastico per il simpatico martellista Michele Ongarato, 30 anni, alla seconda stagione con l’Athletic club 96 proveniente dall’Assindustria Padova. Quarto classificato ai campionati italiani assoluti. Ha migliorato più volte il record regionale del lancio del martello, che ora gli appartiene saldamente con 64m98  è uno degli atleti più attesi per il podio, ma non sarà facile vista anche la probabile presenza dei forti lanciatori della nazionale della Lettonia tesserati dall’Enterprise Benevento. Questo vale peraltro per tutte quattro le gare di lancio.

TIRO DEL GIAVELLOTTO: è per noi una delle gare più attese, con una doppietta tutta sudtirolese che racconta la storia del giavellotto locale degli ultimi dieci anni: Hubert Goeller, 39 anni,  veste dal 2001 la maglia dell’Athletic club 96 ed ha vissuto tutta l’epopea della squadra dallla serie A1, alle finali argento ed a tutte le finali Oro. Molto spesso sul podio ed in un’occasione anche medaglia d’oro, a Cesenatico nel 2008. È uno degli atleti che ha portato più punti alla squadra. Vanta un personale di 67m57 ed uno stagionale di 58m39.  Se riesce a trovare il lancio giusto oltre i 60 metri può portare ancora punti preziosi. Prima finale Oro invece per Andreas Zagler, 20 anni di Caldaro, nazionale promesse, il miglior talento altoatesino attuale. Allenato da Paolo Valt, ha vinto la medaglia d’argento ai campionati italiani invernali di lanci e quella di bronzo ai campionati italiani promesse di Bressanone. Record stagionale e personale 66m25. Se riesce a lanciare sui suoi livelli o meglio avvicinare quei 70 metri che gli esperti dicono alla sua portata ci sarà da divertirsi.